Intervista a Carmen Morello

Ciao Carmen, grazie per essere qui con noi. Com’è il tuo rapporto con il ballo e il canto?

-“Ciao, piacere mio. Amo la danza e il canto…sin da piccola ho amato la musica e ho scoperto la mia passione per l’arte quando andavo alle elementari. Ho iniziato a cantare nel coro della scuola a 6 anni e a danzare a 11 anni.”

 

Quali sono le principali difficoltà che si riscontrano con il lavoro teatrale? E per i film?

-“Io non parlerei di difficoltà, piuttosto di impegno…un’attrice teatrale è abituata allo studio, a memorizzare tutto il copione e non solo le proprie battute o i monologhi del proprio ruolo, per cui è solo questione di impegno. Poi ovviamente ci sono personaggi da interpretare che richiedono più attenzioni, altri meno, ma nulla è veramente difficile se ami ciò che fai. Per quanto riguarda i film, possono esserci scene difficili da girare tecnicamente, ma per quanto mi riguarda non ho mai trovato particolari difficoltà, quando sono sul set mi sento a casa.”

 

“Un medico in famiglia” è una serie molto conosciuta e seguita in Italia, com’è stato recitare in questa fiction?

-“Mi sono trovata benissimo…c’era un clima rilassato, cosa poco scontata sui set e poi ho lavorato con dei veri professionisti, ed è ciò che a me piace di più.”

 

Sei stata una speaker radio, qual’è il tuo consiglio per svolgere bene questo ruolo?

-“A 19 anni leggevo il radiogiornale per una Radio storica della mia città natale ed è stata una bellissima esperienza e di formazione…diversa dalla conduzione tv o di un tg perché il ritmo in radio è veloce, quasi senza punteggiature, per cui bisogna avere un’ottima dialettica e soprattutto una buona dizione.”

Quali sono state le figure che hanno influenzato la tua curiosità artistica?

Ricorderò sempre la mia maestra di canto delle elementari, non ricordo più il nome, ma ricordo lei e i suoi insegnamenti…l’ho rivista qualche anno fa a Gela e ho pianto, perché grazie a lei ho scoperto il mio grande amore per l’arte e poi il mio maestro di dizione e recitazione Pino Ferrara che ricorderò sempre, con lui andavo a teatro e mi ha insegnato davvero tanto, ho appreso le tecniche della vecchia scuola, ovvero l’amore per il teatro che non ha regole accademiche.

Ti ringraziamo per esserti raccontata con noi di Radio Smeraldo e ti aspettiamo presto. Un bacione e alla prossima!

-“Grazie a voi!”

 

Photo Credits: Isabella Cavallaro

Condividi :

About The Author

Radio Smeraldo