Colori (Paramnesia), un inno alla positività

Oggi la nostra radio vuole parlare di Colori (Paramnesia), la nuova canzone di Giuseppe Regina, giovane cantautore napoletano che la nostra radio ha imparato a conoscere grazie alla rubrica ”La vetrina degli emergenti”.

Già con Magari, il suo primo singolo, Giuseppe ci aveva dato prova della sua bravura nel testo e dell’interpretazione della musica, e dopo un mese eccolo tornare con Colori (Paramnesia): andiamo ora ad analizzare il brano.

La melodia del singolo si presenta, al primo impatto, molto orecchiabile: è infatti una melodia da cui si scaturisci già dal principio tutto il messaggio positivo ed incoraggiante che c’è dietro il testo. Giuseppe interpreta la canzone con delle strofe che hanno un tono piuttosto basso e che man mano subiscono un lieve crescendo, ma è nel ritornello che viene fuori la voce molto melodica e che spinge tantissimo sulla base.

Frasi come ”Guarda bene quei colori, non buttarne più nessuno” sono un chiaro segno che il messaggio che Giuseppe vuole dare con la sua canzone è proprio quello: invita, infatti, a non lasciarsi andare e a non farsi scappare nessuna emozione o, parlando metaforicamente, nessun colore.

Giuseppe Regina ha confermato quelle che erano le nostre attese: dopo Magari ci aspettavamo tutti che continuasse a cantare, così da mostrare agli ascoltatori che hanno mostrato un grandissimo apprezzamento nei suoi confronti, che il suo non era soltanto fuoco di paglia. Le qualità ce le ha tutte, ci auguriamo che possa continuare a scrivere e a far parlare di sé.

VOTO MELODIA: 8

VOTO VOCE: 8,5

VOTO TESTO: 9-

Condividi :

About The Author

Radio Smeraldo